Report MotoGhiacciata - Peruzzi Moto

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Report MotoGhiacciata

Archivio Report > 2012

E' stata una bella giornata, anche se il grigio dell'immagine di apertura da un'aria diversa, quella giusta forse perchè quest'anno lo scopo vero alla fine era questo: dimostrare alla moglie e ai fraterni amici di Giorgio che c'è chi lo pensa e lo ricorda ancora con quella sua grande passione dell'andare in moto......

I
l ritrovo a Livorno a visto la puntualità di tutti i partecipanti, compreso un gruppetto che non si è fermato a pranzo quasi 40 moto hanno preso parte al tour, siamo partiti alle 11:05 e con un'ottima organizzazione che ci ha permesso di superare tutti gli incroci abbiamo presto lasciato la costa per dirigersi verso l'interno e percorrere lo stesso itinerario del 2011.

Siamo arrivati nel luogo dell'incidente verso le 12, lo stesso giorno, la stessa ora, la stessa bella e mite giornata di uno strano inverno, le moto una per una sul bordo strada, i fiori, qualche minuto di raccoglimento, con semplicità e silenzio rotto solo dal rumore della moto di Giorgio, da noi rifatta completamente, portata per l'occasione da Fausto Peruzzi e rimasta accesa per un po', proprio dove l'anno scorso era stata brutalmente fermata.

S
iamo poi ripartiti, a bassa velocità, un po' perchè alcuni stratti della strada erano umidi e viscidi, un po' perchè proprio non ci andava di giocare con il gas, siamo così arrivati puntuali al ristorante dove ci aspettavano Fabio & Anna per la proiezione della loro avventura tra oriente e Africa.

A tavola è tornato il buon umore, così com'è la vita che alterna momenti tristi a momenti di gioia, il pranzo è stato ottimo e finalmente abbiamo potuto onorare l'ospitalità de Le Papere e gli ottimi e abbondanti piatti. Prima di iniziare con le portate Maurizio Baglioni ci illustrato il suo corso, poi verso la fine Fabio ha proiettato il viaggio che ha calamitato l'attenzione di tutti per le belle immagini e l'avventurioso itinerario che li ha portati a percorrere migliaia di km.

P
urtroppo il tempo è sempre tiranno, chi proveniva da lontano ha dovuto lasciarci subito, ma la bella giornata è continuata fino a sera rientrando con gli amici a casa e così questo insolito appuntamento, iniziato come tante esperienze quasi per gioco, è diventato oggi un evento che ha interessato quasi una quarantina di moto per una cinquantina di persone, difficile fare numeri così in questo periodo, ne siamo pertanto contenti anche per l'affetto che tutti hanno voluto dimostrare a Giorgio ed ai suoi cari, anche quelli che magari non l'avevano mai conosciuto.

S
otto trovate un piccolo album di foto scattate durante la sosta verso la Gabella e al pranzo, vi aspettiamo numerosi come sempre nei prossimi appuntamenti, a breve sarà on-line anche il nostro calendario uscite 2012, non mancate!

 
Copyright 2015-16. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu